Quasi ogni donna e ragazza conosce i sintomi della sindrome premestruale (SPM o PMS) che sono per esempio crampi addominali, problemi digestivi, sbalzi d’umore, nausea, vomito, affaticamento, aumento dell’appetito, tensione mammaria, impurità sulla pelle per citarne solo alcuni. Il CBD, come rimedio naturale della sindrome premestruale, sta diventando sempre più popolare per sostenere il corpo durante il ciclo mestruale. Il fitocannabinoide della pianta di canapa può essere un rimedio naturale per diversi sintomi tipici della sindrome premestruale per rendere il periodo prima e durante le mestruazioni più facile e soprattutto senza dolore.

La PMS causa vari disturbi

Che cos'è la sindrome premestruale?

La sindrome premestruale, breve SPM o PMS, si riferisce ai giorni prima delle mestruazioni e ai disturbi accompagnati. Finora non è stato chiarito scientificamente perché non tutte le donne ne soffrono [1].

Il termine sindrome descrive una combinazione di disturbi diversi che di solito si presentano allo stesso tempo. I disturbi colpiscono sia il corpo che la psiche e sono i seguenti:

Sintomi fisici

  • Emicrania
  • Aumento dell’appetito o inappetenza
  • Nausea
  • Insufficienza circolatoria
  • Tensione mammaria, mani e piedi
  • Stanchezza e affaticamento
  • Cefalea e dolore alla schiena
  • Crampi addominali
  • Gonfiore delle gambe e delle estremità [2]

Sintomi psichici

  • Sbalzi d’umore
  • Depressione
  • Aggressività
  • Mancanza di concentrazione, interesse e memoria
  • Ansia
  • Labilità emotiva
  • Diminuzione dell’autostima [2]

Finora i fattori che determinano la sindrome premestruale sono ancora incerti. Si presume che ci sia un’interazione di diversi fattori. Gli esperti suppongono che sia coinvolto il cambiamento ormonale nel corso della seconda metà del ciclo. Dopo l’ovulazione segue un cambiamento ormonale. La produzione di estrogeni diminuisce e l’ormone prolattina aumenta. Per tutti quelli che producono troppo o troppo poco progesterone c’è un rischio più alto di soffrire di PMS. Questi cambiamenti ormonali possono causare i tipici sintomi premestruali [2].

La sindrome premestruale è un disturbo multifattoriale. Diversi fattori sono responsabili dello sviluppo dei disturbi. Oltre al controllo ormonale, i disturbi sono anche dovuti dalla psiche e il sistema nervoso [2].

Le seguenti cause e fattori possono favorire la PMS :

  • Carenza di serotonina
  • Carenza di magnesio e calcio
  • Predisposizione genetica [3]

Diagnosi della PMS

Non è facile diagnosticare la PMS, poiché i sintomi variano da donna a donna. A tal fine, è necessario che il medico osservi attentamente i sintomi e il loro ordine cronologico per poter escludere altre malattie. La connessione temporale dei sintomi che si verificano all’inizio del ciclo mestruale è una evidente caratteristica dei sintomi della PMS [2].

Il ciclo femminile

Il ciclo femminile è un sistema complesso al quale fanno parte tanti ormoni. L’ormone di rilascio delle gonadotropine, l’ormone follicolo-stimolante (FSH) e l’ormone luteinizzante (LH) svolgono un ruolo essenziale nel ciclo mestruale.

Un breve sguardo alle fasi del ciclo mestruale femminile ci mostra quanto sia esteso e complesso. Nei primi giorni del ciclo c’è la rigenerazione dell‘epitelio e del tessuto connettivo. La seconda fase del ciclo è chiamata fase proliferativa. In questa fase, si verifica la ricostruzione dell’endometrio e la concentrazione di estrogeni aumenta. L’FSH fa maturare i follicoli, che a loro volta producono estrogeni. Viene selezionato il follicolo che ha più recettori FSH.

L’ovulazione si verifica quando si ha la rottura del follicolo maturo e c’è un’espulsione dell’uovo. Dopo questo, inizia la seconda metà del ciclo e un aumento della concentrazione dell’ormone progesterone del corpo luteo. Pertanto, uno squilibrio di progesterone ed estrogeni risulta e l’emergere dei sintomi di cui sopra è favorito [13].

Terapia

Molte donne devono affrontare lo stress legato al ciclo ogni mese. Per alleviare i sintomi, possono essere utilizzate diverse opzioni di trattamento nel campo della medicina tradizionale, della medicina tradizionale europea e della medicina dei micronutrienti.

La seguente è una lista di opzioni possibili di terapia medicinale:

  • Antidolorifici
  • Progesteronee e progestinici
  • Pillola (anticoncezionale)
  • Farmaci drenanti
  • Antidepressivi [2]

Ma pure integratori naturali possono essere utilizzati per alleviare i sintomi della sindrome premestruale:

    • Calcio
    • Vitamina B6
    • Magnesio
    • Iperico
    • Alchemilla
    • Agnocasto [2]

L’agnocasto, latino Vitex agnus-castus, fa parte della famiglia delle Verbenacee. Gli sudi dimostrano che l’uso dell’agnocasto è un’alternativa sicura per ridurre i sintomi. Questa pianta medicinale offre una vasta gamma di ingredienti come glicosidi iridoidi (agnuside), flavonoidi, olio grasso e olio essenziale. Il rilascio di FSH e di LH è normalizzato e si verificano effetti di abbassamento della dopaminergia e della prolattina. È consigliato assumerlo sotto forma di compresse rivestite con film una volta al giorno, o sotto forma di tinture, 10-15 gocce 2-3 volte al giorno. Per ottenere il massimo effetto, è consigliato assumere i preparati durante almeno 3 cicli mensili [14] [15].

Secondo la medicina tradizionale, le preparazioni di alchemilla possono alleviare i disturbi premestruali e legati al ciclo.

Metodo naturale per la terapia di PMS

Il CBD e le mestruazioni: come può aiutare?

Gli studi dimostrano che il cannabidiolo della pianta di canapa ha proprietà antispasmodiche, analgesiche e antinfiammatorie. Questi effetti possono migliorare i sintomi della PMS e dare sollievo alle donne colpite. Il CBD mostra anche proprietà neuroprotettive e può avere un effetto positivo sugli sbalzi d'umore ormonali. Tuttavia sono però ancora necessarie ulteriori ricerche [4].

Di seguito una lista di sintomi corporei e fisici, per i quali il CBD può essere molto utile:

CorpoPsiche
EmicraniaStress
Crampi addominaliSbalzi d'umore
DoloriDisturbi di sonno
Pelle impuraDepressioni

CBD per promuovere l'equilibrio interno

Dite addio agli sbalzi d’umore indotti dalla sindrome premestruale con l’aiuto del CBD. Grazie alle sue proprietà calmanti e rilassanti il cannabidiolo può favorire la calma fisica e mentale durante gli alti e bassi di umore. Di conseguenza, il benessere può essere notevolmente aumentato. A causa della possibile mancanza di serotonina prima e durante i giorni, il corpo è di umore basso. Questo può favorire la depressione e l’ansia. Il CBD può essere utile con il suo effetto ansiolitico [10].

In questo caso, si raccomanda anche l’assunzione supplementare di vitamine e minerali. Le nostre capsule Canapa Happy Mind sono perfette per aumentare l’umore e sono molto popolari. Oltre al complesso mirato di micronutrienti, le capsule contengono anche 5-HTP dalla pianta Griffonia e L-triptofano, entrambi precursori della serotonina, l’ormone della felicità del corpo.

CBD contro dolori mestruali

L’olio di CBD può essere molto efficace per trattare dolori e crampi. L’olio di CBD può aiutare a lenire i dolori legati all’emicrania e i dolori addominale e a renderli più supportabili migliorando così la qualità di vita [11].

CBD e un sonno profondo

Il sonno è molto importante per il recupero corporeo. Durante il sonno, il corpo raccoglie l’energia necessaria per il giorno successivo. Un sonno profondo può aiutare ad affrontare meglio i sintomi della sindrome premestruale.

CBD per la pelle impura

Molte donne soffrono anche di impurità e brufoli sulla pelle che compaiono soprattutto un paio di giorni prima delle mestruazioni. Come se gli altri sintomi non bastassero, le impurità peggiorano ancora di più il malessere. Con le sue proprietà antinfiammatorie, il CBD può anche aiutare a ridurre l’infiammazione interna [12].

Quale olio di CBD è quello più adatto a me?

Principalmente ci sono già disponibili molti diversi prodotti di CBD. Per i disturbi della sindrome premestruale è consigliato scegliere o l'olio di CBD o le capsule di CBD. Sono facile da assumere e il dosaggio può essere adatto a seconda della gravità dei disturbi.

Scegli prodotti con un contenuto di CBD particolarmente puro. Inoltre, dovresti assicurarti che l’olio di CBD contiene l'effetto entourage terpenico. Questo può rafforzare l’effetto del CBD.

Uso del CBD per disturbi della sindrome premestruale

La forma d’assunzione più diffusa è l’assunzione orale. Per facilitare l’assunzione ci si può mettere davanti allo specchio e gocciolare l’olio direttamente sotto la lingua sulla mucosa orale. Per garantire una buona biodisponibilità nel corpo, si dovrebbe lasciar agire le gocce in bocca, preferibilmente sotto la lingua sulla mucosa orale, per circa 30 a 60 secondi prima di deglutirle. L’assorbimento dell’olio avviene attraverso la mucosa orale.

Visto che il CBD è liposolubile è consigliato prendere l’olio poco prima o dopo aver mangiato. Così l’assunzione può essere ulteriormente favorita.

L'uso dell'olio di cannabis

Il dosaggio giusto

Generalmente i prodotti di CBD vengono assunti 2-3 volte al giorno. In casi acuti o quando i disturbi sono particolarmente forti, il dosaggio può anche essere aumentato. Tuttavia è consigliato seguire le raccomandazioni sul dosaggio indicati sul prodotto.

Si consiglia di iniziare l’assunzione poco prima della seconda metà del ciclo o quando si notano i primi sintomi. È raccomandato usare l’olio regolarmente in modo che il corpo possa abituarsi alla sostanza vegetale e per trovare il proprio dosaggio personale ideale.

Altri consigli per la PMS

Per alleviare i sintomi della sindrome premestruale ci sono naturalmente anche altri metodi a parte il CBD. I seguenti metodi possono essere integrati perfettamente nella vita quotidiana e avere un effetto positivo sulla sindrome premestruale:

Altri consigli per la PMS

Sport & movimento

Integrare esercizi regolari nella routine quotidiana. Questo ha effetti positivi sia per il corpo che per la psiche. La primavera e l’estate sono periodi particolarmente adatti per fare un po‘ di esercizio all’aria aperta e anche per assumere un po’ di vitamina D. Inoltre, lo sport rilascia ormoni della felicità, quindi questo può anche essere positivo per quanto riguardano gli sbalzi d’umore legati alla sindrome premestruale.

Ma siamo sinceri: Soprattutto in questo periodo è particolarmente impegnativo motivarsi a fare esercizio. Quindi: anche le piccole passeggiate hanno effetti positivi e possono aumentare il benessere. Vale quindi la pena alzarsi e muoversi un po’ e fare una passeggiata.

Gli studi accennano che esercizi moderati possono aiutare contro dolori mestruali. L’attività può contrastare i crampi ai muscoli uterini [5]. Anche gli esercizi di yoga sono un’alternativa ideale per promuovere il rilassamento fisico e mentale [6]. In particolare lo yoga ormonale può aiutare a mantenere l’equilibrio ormonale e a contrastare i crampi con esercizi mirati.

Alimentazione equilibrata

Un’alimentazione equilibrata e sana è generalmente raccomandata in ogni momento. Tuttavia, vale la pena prestare particolare attenzione all’alimentazione sana, perché i muscoli uterini, che causano i crampi mestruali, hanno bisogno di sufficienti nutrienti. La mancanza di nutrienti favorisce il dolore. Anche se la voglia di cioccolato e dolci è particolarmente alta in questo periodo, si raccomanda di ricorrere a una dieta sana ed equilibrata.

Vitamine e sostanze minerali possono aiutare a prevenire o ad alleviare i dolori mestruali.

I seguenti nutrienti sono particolarmente importanti:

  • Calcio
  • Magnesio
  • Acidi grassi omega 3
  • Vitamina E
  • Vitamina D [7]

Queste vitamine si trovano principalmente nei seguenti alimenti:

Il calcio si trova in quantità elevate nei latticini, nelle noci, in prodotti integrali e nelle verdure. La vitamina D, il lattosio e gli acidi (adico ascorbico, acido citrico) favoriscono l’assorbimento del calcio.

Una fetta di pane integrale con ricotta ed erba cipollina serve come fonte di calcio ideale. La cattiva notizia in tempi di PMS: La crema alla nocciola inibisce l’assorbimento del calcio a causa dell’ossalato che contiene.

I prodotti integrali, i legumi e le noci sono ricchi di magnesio. Il cacao è anche una fonte particolarmente buona di magnesio.

Bere una tazza di cioccolata calda fornisce il magnesio e ci può dare un senso di felicità.

Il pesce e le noci sono ricchi di acidi grassi omega 3, così come l'olio di semi di canapa che ha una composizione molto favorevole di acidi grassi omega 3 e 6.

Una manciata quotidiana di noci non è soltanto deliziosa, ma fa anche bene alla salute. Combinate le noci con albicocche/datteri e cacao nel frullatore e otterrete deliziose palline energetiche in pochi minuti. Uno spuntino sano e soprattutto favorevole per la sindrome premestruale. Facoltativamente anche con qualche pezzo di cioccolato fondente per prevenire le voglie.

Palline energetiche come snack sano

La Vitamina E si trova principalmente negli oli vegetali (specialmente nell’olio di germe di grano), nel germe di cereali, nelle noci e nei semi.

Qui si raccomanda di mescolare un cucchiaio di olio di germe di grano nel cibo. Per esempio, la mattina mescolato con lo yogurt o al pranzo metterlo sopra l’insalata.

Soprattutto per il nostro umore, la vitamina D è particolarmente importante nei periodi di PMS. La vitamina si trova solo in alcuni alimenti, tra cui latte, uova, burro e fegato, così come tutti i pesci. La vitamina D è quindi spesso supplementata.

Cercate di stare all’aperto i più spesso possibile. Leggere un libro all’aperto o fare una passeggiata. La vitamina D si forma attraverso la pelle, ed è per questo che viene anche chiamata la vitamina del sole [8].

La ritenzione idrica può anche causare malessere nella seconda metà del ciclo.

Un consiglio per le gambe pesanti:

Il nostro Gel per le vene Forte attiva le gambe stanche e pesanti e può dare sollievo prima e durante le mestruazioni. Per un effetto di raffreddamento extra, si raccomanda di conservare il gel in frigorifero. Specialmente in estate può essere molto rilassante e calmante.

Inoltre è importante bere abbastanza. Le tisane possono essere particolarmente rilassanti in questo periodo. L’alchemilla e l’achillea sono molto utili per i sintomi del ciclo mestruale. Si dice anche che hanno un effetto lenitivo per i crampi.

Le nostre Tisane di canapa di CBD può avere un ulteriore effetto rilassante e favorire l’armonia interiore.

Rinunciare all'alcol

Anche l’alcol può avere un effetto sfavorevole sui disturbi della sindrome premestruale. Da un lato, l’alcol aumenta il bisogno di magnesio, dall’altro, il dolore può essere intensificato. A breve termine, l’alcol può fornire un miglioramento percepito, ma il giorno dopo la disidratazione causata dall’alcol può aumentare i crampi. Inoltre, l’alcol può influenzare i livelli ormonali – un altro effetto sfavorevole in termini di sbalzi d’umore. In caso di assunzione di antidolorifici, occorre prestare particolare attenzione, poiché possono verificarsi interazioni [9].

Esercizi di relax

Gli esercizi di rilassamento possono aiutare ad affrontare meglio i sintomi della sindrome premestruale. Oltre allo yoga, sono anche raccomandati massaggi di benessere per aumentare la qualità della vita durante questo periodo. Secondo alcuni studi, i massaggi ritmici in particolare sono benefici per i dolori mestruali.

Il calore, sotto forma di borse dell’acqua calda, scatole di grano o cerotti di calore può anche aiutare ad alleviare i dolori [10].

Un altro consiglio casalingo è quello di strofinare il bassoventre con l’olio di melissa. Questo può avere un effetto positivo sul dolore. Combinare l’applicazione dell’olio con un massaggio addominale dolce e ritmico [10].

Inoltre si raccomandano esercizi di respirazione. Questi possono aiutare a rilassarsi e ad affrontare meglio il dolore. Nel centro dell’interesse sta la respirazione e meno il dolore.

Sonno

Il sonno è fondamentalmente essenziale per la nostra salute. Durante questo periodo, il corpo può rigenerarsi e raccogliere l’energia necessaria per la vita quotidiana. Un buon sonno influisce anche sul nostro benessere e può quindi influenzare l’intensità della sindrome premestruale. Quindi andare a letto presto può valere la pena. Per chi soffre di problemi di addormentamento e di qualità del sonno, una combinazione di CBD e melatonina, l’ormone del sonno del corpo, può essere utile.

Conclusione

In sintesi, bisogna notare che non dobbiamo essere troppo severe con noi stesse soprattutto durante questo periodo. L’una o l’altra barretta di cioccolato di troppo è naturalmente perdonata. Date al vostro corpo il riposo necessario e cercate di sorridere di tanto in tanto – questo può anche migliorare significativamente l’umore. Non prendetevi troppo sul serio e accettate le esigenze ondeggiante del vostro corpo. Nessun stato è permanente, anche questi giorni passeranno – tenetelo a mente. Il CBD può sostenervi idealmente durante questo periodo – da un lato per alleviare i sintomi, dall’altro per essere in grado di affrontare il ciclo mestruale in modo rilassato ed equilibrato.

Fonti

[1] Durmaz, A. & Münch, C. (2018). PMS – Ich liebe Dich! Entspannt umgehen mit den „Tagen vor den Tagen“. Ein Ratgeber für Frauen UND Männer. Verlag Epubli: Berlin.

[2] Pristauz, G. (2017). Prämenstruelles Syndrom (PMS). Download del 7 aprile 2020 [Fonte]

[3] Pinkerton, J. (2017). Prämenstruelles Syndrom. Download del 7 aprile 2020 [Fonte]

[4] Leinow, L. & Birnbaum, L. (2019). Heilen mit CBD. Das wissenschaftlich fundierte Handbuch zur medizinischen Anwendung von Cannabidiol. Riva Verlag: München.

[5] Rezvani, S., Tanghian, F., Valiani, M. (2013). The effect of aquatic exercises on primary dysmenorrhoea in nonathlete girls. 18(5): 378–383. Download dell'8 aprile 2020.

[6] Yang, N., Kim, S. (2016). Effects of a Yoga Program on Menstrual Cramps and Menstrual Distress on in Undergraduate Students with primary dysmenorrhea: a single-blind, randomizes controllend trial. Download dell'8 aprile 2020.

7] Eitenberger, M. (2015). 12 Tipps gegen Regelschmerzen. Download dell'8 aprile 2020 [Fonte]

[8] Schmiedel, V. (2019). Nährstofftherapie. Orthomolekulare Medizin in Prävention, Diagnostik und Therapie. (4. Aufl.). Georg Thieme Verlag: Stuttgart.

[9] Gaede, I. (2019). Alkohol während der Menstruation: Das gilt es zu beachten. Download dell'8 aprile 2020 [Fonte]

[10] Blessing, E. et al. (2015). Cannabidiol as a potential Treatment for Anxiety Disorders. 12(4). 825–836. Download del 9 aprile 2020.

[11] Russo, E. (2008). Cannabinoids in the management of difficult to treat pain. 4(1): 245–259. Download del 9 aprile 2020.

[12] Bruni, N. et al. (2018). Cannabinoid Delivery Systems for Pain and Inflammation Treatment. 23(10): 2478. Download del 9 aprile 2020.

[13] Mutschler Arzneimittelwirkungen

[14] PharmaWiki - Mönchspfeffer. Download del 16 aprile 2020 [Fonte]

[15] Cerqueira et al. (2017) Vitex agnus castus for premenstrual syndrome and premenstrual dysphoric disorder: a systematic review. Download del 16 aprile 2020.